Chiudi
Carrello

Spese di spedizione gratuite a partire da 30€

Spedizione
Totale

Ordina

Gli oli essenziali sono sostanze molto potenti e vanno usati con cautela prendendo delle specifiche precauzioni. Per farne un uso corretto e privo di rischi bisogna tenere conto di diversi parametri. Prima di tutto viene l'età: le precauzioni da prendere non sono le stesse per gli adulti, i bambini, i neonati, le donne incinte e gli anziani. In secondo luogo viene la modalità d'uso: a seconda che l'olio essenziale venga assunto per via cutanea, orale o per inalazione, presenterà rischi diversi e la tossicità di determinati componenti sarà più o meno marcata. In questa guida troverete un riassunto delle regole a cui attenersi e dei potenziali rischi degli oli essenziali. Prodotti molto potenti! Gli oli essenziali sono prodotti naturali dalla composizione biochimica molto varia, che possono quindi contenere componenti allergenici, irritanti o addirittura tossici.

Ultimo aggiornamento: novembre 2018

Alcune regole basilari

 Parere medico

In caso di dubbi, prima dell'utilizzo consultare un medico o un farmacista. Con gli oli essenziali non si scherza!

I consigli disponibili sul nostro sito non sostituiscono la prescrizione di un medico, e il ricorso all'aromaterapia non significa che non dobbiate consultare un medico in caso di problemi più gravi.

 Attenzione agli occhi!

Gli oli essenziali non vanno mai applicati all'interno o in prossimità degli occhi. In caso di contatto con gli occhi, non risciacquare (gli oli essenziali non sono solubili in acqua), ma lavare l'occhio con un olio vegetale (ad esempio l'olio d'oliva) e consultare un medico.

In linea di massima, gli oli essenziali non vanno applicati nemmeno nel naso, nelle orecchie o sulle mucose anali e vaginali. La somministrazione tramite iniezione intramuscolare o intravenosa è assolutamente vietata.

Conservazione

Gli oli essenziali vanno conservati all'interno di flaconcini di vetro scuro per ripararli dalla luce e dagli sbalzi di temperatura, e devono essere ben richiusi dopo l'utilizzo poiché contengono molecole estremamente volatili.

Tenere i flaconi fuori dalla portata dei bambini.

Se seguite una terapia farmacologica...

Se state prendendo altri farmaci, verificate che l'utilizzo degli oli essenziali in contemporanea non risulti nocivo per la salute. Consultate il vostro medico o il vostro farmacista per avere maggiori informazioni.

I soggetti "delicati"

Durante la gravidanza e l'allattamento e per la cura dei bambini vi sono dosi e controindicazioni specifiche. Bisogna quindi informarsi prima di utilizzare gli oli essenziali, leggendo attentamente le schede tecniche disponibili sul nostro sito.

  • Gli oli essenziali non possono essere usati prima del quarto mese di gravidanza, salvo approvazione da parte del medico. Per maggiori informazioni, consultare un medico o un farmacista.

  • I bambini sotto i 6 anni non devono assumere gli oli essenziali per via orale, salvo autorizzazione del medico. L'ingestione è controindicata per i bambini di meno di 3 anni.

  • Le persone anziane e i pazienti epilettici o asmatici devono informarsi sui potenziali rischi prima di utilizzare gli oli essenziali.

  • Chi soffre d'asma o di allergie non deve assolutamente usare gli oli essenziali in aerosol.

  • I soggetti a rischio di allergia devono effettuare un test prima di usare gli oli essenziali.

Attenzione alla posologia!

Rispettare le dosi e i consigli d'uso per ogni olio essenziale. A seconda dell'olio e del problema da risolvere ci sono regole molto precise.

  • In caso di applicazione cutanea, rispettare le proporzioni consigliate per la diluizione dell'olio essenziale. Una concentrazione errata potrebbe provocare irritazioni, bruciature o lasciare segni sulla pelle.

  • Prima dell'assunzione per via orale, si raccomanda di verificare quali siano le dosi e i supporti consigliati per evitare ustioni delle mucose e potenziali intossicazioni.

  • Se non si notano cambiamenti, non aumentare le dosi e non cercare a tutti i costi di risolvere il problema con gli oli essenziali. Se è vero che alcuni oli non sono nocivi anche se utilizzati per lunghi periodi, in altri casi l'uso prolungato è assolutamente vietato.

L'assunzione per via orale è la modalità d'uso più efficace ma è anche quella che presenta maggiori rischi di intossicazione. I soggetti sensibili devono quindi preferire la via cutanea e quella aerea.

Rischi potenziali

Azione ormono-simile

Gli oli essenziali ormono-simili contengono molecole che attivano le ghiandole responsabili della produzione di ormoni oppure molecole simili agli ormoni, che ne imitano l'azione nell'organismo. In particolare, si distinguono gli oli essenziali simil-cortisonici e quelli estrogeno-simili.

Questi oli essenziali sono controindicati per chi è affetto da malattie ormono-dipendenti o segue una terapia ormonale. Più precisamente, gli oli essenziali con azione simile a quella dell'estrogeno non devono essere utilizzati in caso di tumori ormono-dipendenti, mastopatia fibrocistica o altre patologie legate a un'eccessiva produzione di estrogeni.

Allergie

Gli oli essenziali contengono quantità più o meno significative di allergeni. Gli oli essenziali allergizzanti vanno utilizzati con prudenza e per brevi periodi. Si raccomanda di effettuare un test allergico prima di utilizzare un nuovo olio essenziale o una nuova sinergia. Per una descrizione più dettagliata del test, vedi sotto.

Dermocausticità

Un olio essenziale è detto dermocaustico quando causa ustioni sulla pelle o sulle mucose. Questi oli essenziali vanno necessariamente diluiti in un olio vegetale prima di poter essere applicati sulla pelle e devono essere applicati su aree limitate del corpo.

Epatotossicità

Un olio essenziale è detto epatotossico quando può provocare effetti indesiderati a livello del fegato in caso di uso prolungato. Gli oli essenziali epatotossici sono quindi controindicati per chi soffre di malattie epatiche come la cirrosi, l'epatite, l'insufficienza epatica e anche in caso di intolleranza al paracetamolo. Vanno utilizzati a piccole dosi e per brevi periodi.

Irritazione cutanea

Alcuni oli essenziali possono essere irritanti per la pelle o provocare sensazioni di calore o di prurito, e vanno quindi diluiti in un olio vegetale prima di poter essere applicati sulla pelle.

Nefrotossicità

Un olio essenziale è detto nefrotossico quando può avere effetti indesiderati sul sistema renale. gli oli essenziali che presentano tale caratteristica non devono essere assunti in dosi abbondanti per un periodo prolungato.

Neurotossicità

Un olio essenziale è detto neurotossico se può avere effetti indesiderati sul sistema nervoso. Gli oli essenziali neurotossici sono controindicati per i pazienti epilettici, i bambini sotto ai 6 anni, le persone anziane (che sono neurologicamente più fragili) e non vanno utilizzati durante la gravidanza e l'allattamento. 

Fotosensibilizzazione

Un olio essenziale è detto fotosensibilizzante quando può causare irritazioni cutanee e arrossamenti in caso di esposizione al sole dopo l'applicazione.

Modalità d'uso

 Inalazione

È possibile assumere gli oli essenziali per via aerea:

- respirando direttamente dal flacone o versando qualche goccia su un fazzoletto,
- in diffusione, usando un diffusore adeguato e destinato solo agli oli essenziali.

Alcuni oli essenziali possono essere irritanti per le vie respiratorie allo stato puro. Accertarsi delle eventuali controindicazioni.

 Applicazione cutanea

Alcuni oli essenziali possono essere applicati sulla pelle allo stato puro, mentre quelli dermocaustici, fotosensibilizzanti o irritanti devono essere diluiti in un olio vegetale.

Per la diluizione, rispettare le proporzioni indicate nelle schede tecniche.

 Ingestione

Alcuni oli essenziali possono essere applicati sotto la lingua allo stato puro. Accertarsi che questa modalità sia ammessa leggendo le pagine dedicata di ciascun olio, disponibili sul nostro sito. In alcuni casi è meglio versare l'olio essenziale in un cucchiaio di olio vegetale, miele o zucchero, su una compressa neutra o su un pezzetto di pane.

Alcuni oli essenziali possono risultare irritanti per le mucose.

L'articolo le è stato utile?

  

Voto medio 4.7 ( 3 voti )

Ci dispiace !
Ha già valutato questa pagina..


Che tipo di problema ha riscontrato?








Che voto vuole dare?

Bibliografia

Articoli correlati


Prodotto aggiunto al carrello
Quantità
Totale
Ci sono 0 articoli nel cestino C'è 1 articolo nel cestino

Spese di spedizione gratuite a partire da 30€

Prodotti totali
Imballaggio
Totale spese di spedizione 
Totale
Continua gli acquisti Controlla l'ordine
In regalo