La pertosse è un'infezione delle vie respiratorie causata dal batterio Bordetella pertussis.Ad oggi colpisce ancora molte persone, e in alcuni casi si manifesta in forme gravi. All'inizio presenta gli stessi sintomi di un comune raffreddore: starnuti, tosse grassa e febbre. Nel giro di poco tempo, tuttavia, le manifestazioni della malattia cambiano: il malato tossisce sempre più spesso e con spasmi incontrollabili. Gli attacchi di tosse sono così violenti che spesso causano conati di vomito e mettono a dura prova sia il fisico che i nervi.

La sinergia completa

La ricetta

Versare in una boccetta vuota:

      • 30 gocce di olio essenziale di Ravintsara
      • 20 gocce di olio essenziale di Maggiorana Dolce
      • 20 gocce di olio essenziale di Cipresso di Provenza
      • 20 gocce di olio essenziale di Basilico
      • 1 cucchiaino di olio alimentare (oliva, colza...)

    Chiudere (clic!), mescolare bene ed incollare l’etichetta. La sinergia è pronta!

    Modalità d'uso

    Via orale: versare 4 gocce di sinergia su un po' di zucchero o una compressa neutra e ingerire massimo 6 volte al giorno dopo un attacco di tosse.

    +

    Applicazione cutanea: massaggiare il petto con 8-10 gocce di sinergia fino a 5 volte al giorno.

    CHI PUÒ USARE QUESTA SINERGIA?

    SÌ. Adulti, bambini dai 6 anni in su.
    NO. Donne durante la gravidanza e l'allattamento, bambini al di sotto dei 6 anni.

    Come regola generale, ricorda che gli oli essenziali sono VIETATI durante il primo trimestre di gravidanza e devono essere utilizzati con prudenza sui bambini sopra i 3 anni. Per maggiori informazioni: gli oli essenziali in gravidanza e gli oli essenziali per bambini sopra i 3 anni.

    Precauzioni specifiche*

    La sinergia ha un'azione ormonosimile, ed è pertanto controindicata in caso di ipotensione acuta e di antecedenti di malattie ormonodipendenti (tumori, mastopatia fibrocistica, fibromi). I pazienti che soffrono d'asma o epilessia devono consultare un medico prima di usare la sinergia.

    Si raccomanda inoltre di effettuare il test allergico descritto sul nostro sito prima dell'uso.

    * Queste precauzioni si applicano per le suddette modalità d'uso e dosi. In caso di dubbi scriveteci o consultate il vostro medico di base.

    Perché proprio questi oli?

    Il Ravintsara per aiutare il sistema immunitario

    L'olio essenziale di Ravintsara è un ottimo immunostimolante grazie all'azione dei suoi due componenti principali, l'1,8-cineolo e l'α-terpineolo; le due molecole stimolano il sistema immunitario contribuendo ad aumentare il numero di anticorpi, per aumentare le difese dell'organismo contro il batterio responsabile della pertosse.

    Allo stesso tempo questi due componenti svolgono un'azione antinfettiva molto efficace sui batteri, e sono quindi in grado di aiutare il sistema immunitario a debellare la malattia.

    L'1,8-cineolo è anche un antinfiammatorio, che agisce in modo mirato sulle vie respiratorie, dando sollievo contro l'infiammazione causata dall'infezione.

    Ravintsara
    Maggiorana Dolce

    La Maggiorana Dolce per rilassare i muscoli e la mente

    Per calmare il nerovosismo e conciliare il sonno, disturbato dagli incessanti attacchi di tosse, l'olio essenziale di Maggiorana Dolce è sicuramente il migliore. Grazie all'alto contenuto di terpinen-4-olo svolge un'azione rilassante a livello muscolare e nervoso, proprietà per cui è molto apprezzato. Più precisamente, il terpinen-4-olo interferisce con l'azione dell'acetilcolina, un neurotrasmettitore responsabile della contrazione dei muscoli lisci. In questo modo l'organismo è più rilassato e ci si addormenta più facilmente.

    L'azione sui muscoli lisci è molto importante anche per un'altra ragione: unito ad oli essenziali dai forti effetti antispastici (quello di Cipresso di Provenza e quello di Basilico), il terpinen-4-olo contenuto nella Maggiorana Dolce calma gli spasmi involontari che causano i colpi di tosse.

    Infine, il terpinen-4-olo e il tujanolo contenuti nell'olio essenziale di Maggiorana Dolce sono noti per la loro azione battericida, che non può che essere utile in una sinergia contro la pertosse.

    Il Cipresso di Provenza contro la tosse

    L'olio essenziale di Cipresso di Provenza è particolarmente indicato contro gli attacchi di tosse dovuti alla pertosse. In primo luogo perché combatte la tosse: contiene infatti molecole, tra cui l'acetato di α-terpenile, che bloccano il riflesso della tosse agendo sui muscoli lisci che circondano le vie respiratorie. Quest'azione è possibile perché intervengono su diversi recettori nervosi e canali ionici in grado di interferire con la trasmissione del segnale nervoso al muscolo.

    In secondo luogo, è composto quasi al 50% da α-pinene, che stimola le ghiandole mucose, cioè quelle che secernono mucina. La mucina è il componente principale del muco, e viene secreta sulle pareti delle vie respiratorie per proteggerle e limitare le irritazioni causate, in questo caso, dalla tosse secca associata alla pertosse.

    Cipresso di Provenza
    Basilico

    Il Basilico per limitare gli spasmi muscolari

    L'olio essenziale di Basilico contiene tra il 50 e il 75% de metilcavicolo, molecola antispastica dagli effetti molto utili in caso di pertosse. Essa si fissa sulla membrana delle cellule dei muscoli lisci e interferisce con il trasporto di membrana in corrispondenza dei canali del calcio, rilassando così la fibra muscolare e impedendone la contrazione involontaria. Perciò, il Basilico completa l'azione antispastica degli oli essenziali di Cipresso di Provenza e Maggiorana Dolce per alleviare la tosse, sintomo principale della pertosse.
    Quest'olio essenziale contiene inoltre linalolo, molecola che calma i nervi potenziando l'azione del terpinen-4-olo contenuto nell'olio essenziale di Maggiorana Dolce.

    L'articolo ti è stato utile?

      

    Voto medio 4.5 ( 11 voti )