Chiudi
Carrello

Spese di spedizione gratuite a partire da 30€

Spedizione
Totale

Ordina

L'olio essenziale di Niaouli è una star per le vie respiratorie congestionate: per raffreddore, naso tappato e sinusite, la Natura ci ha regalato LA soluzione per passare l'inverno a tutta salute!

Ultimo aggiornamento: ottobre 2018

Utilizzo, proprietà, precauzioni d'uso

Olio essenziale di Niaouli

La soluzione ideale per le congestioni nasali!

Potente antinfettivo, è perfetto anche per il trattamento delle infezioni cutanee come l'herpes labiale o l'herpes zoster.

Nome scientifico: Melaleuca viridiflora Solander ex Gaërtner
Parte distillata: ramoscelli fogliati giovani

Curiosità sul Niaouli

Aspetto e caratteristiche

Il niaouli è un albero dal tronco particolare con grandi fette di corteccia sottile che si distaccano una dopo l'altra, e fiorisce tutto l'anno in base alle piogge e alla quantità di sole; le foglie vengono raccolte a mano e riposte in recipienti molto grandi per circa 5-7 ore prima di essere distillate in corrente di vapore.

La tribù Kanaks

Il nome esotico di questa pianta ci porta dritti in Nuova Caledonia per raggiungere le tribù Kanak. La Nuova Caledonia è infatti, insieme ad Australia, Florida e Madagascar, uno dei luoghi posto paradisiaci in cui il niaouli cresce, e anche molto rapidamente, dato che la sua altezza aumenta di circa 2 metri all'anno! Questa pianta ama le zone umide come le paludi, le rive dei laghi e dei fiumi e vive fino ad una decina di anni. I Kanak utilizzavano il legno del Niaouli per consolidare le costruzioni e per costruire le pareti e i tetti delle loro abitazioni. I frutti sono piccole capsule rotonde che crescono in abbondanza sull'albero, e vengono macinati e mischiati alle foglie per poi essere bruciati per purificare l'aria. I Kanak collocavano le foglie fresche nelle riserve d'acqua per allontanare gli insetti e per difendersi da malattie di ogni tipo.

Dalla Nuova Caledonia all'Europa

Terminata l'epoca delle conquiste sanguinarie di nuovi territori, tra gli armatori europei si fa strada il desiderio di partire alla scoperta di nuovi orizzonti. Il niaouli, proveniente dalla lontana Nuova Caledonia, fa la sua prima comparsa in Europa nel 1861 per opera di Victor de Rochas, che lo descrive come un olio essenziale di colore giallo tenue "più leggero dell'acqua". L'essenza comincia quindi a diffondersi e si conquista la fama di prodotto miracoloso contro le malattie respiratorie.


Il viaggio del niaouli prosegue grazie al contributo di Madame Granjean, che nel 1893 comincia a commercializzarne le foglie e l'olio essenziale da esse ricavato. Diffuso nei brucia essenze per profumare le case o come olio rigenerante, il Niaouli si afferma come la soluzione ideale per lottare contro influenza, tonsillite, raffreddore e infezioni cutanee.

L'olio essenziale di Niaouli è ottimo in caso di...

Herpes zoster
Applicazione cutanea: 2 gocce di olio essenziale puro direttamente sulla zona infetta, 6 volte al giorno fino alla scomparsa dell'herpes.

Raffreddore, congestione nasale, naso che cola
Inalazione: applicare 5 gocce di olio essenziale puro su un fazzoletto e inspirare, 5 volte al giorno finché non si notano miglioramenti.

Tonsillite
Via orale: 1 goccia su una compressa neutra da sciogliere in bocca, 4 volte al giorno per 3 giorni.

Herpes labiale
Applicazione cutanea: applicare 2 gocce di olio essenziale puro o, a seconda della sensibilità della pelle, diluito al 50% in un olio vegetale, direttamente sull'herpes ogni 2 ore fino alla sua scomparsa.

Scheda tecnica

Proprietà principali

Antibatterico +++(carburi e alcol monoterpenici): l'olio essenziale di Niaouli è particolarmente efficace sui batteri resistenti (streptococchi, pneumococchi, enterococchi).

Antivirale +++(alcol monoterpenici): combatte efficacemente il virus responsabile dell'herpes labiale.

Antimicotico +(carburi e alcol monoterpenici): è dimostrato che l'olio essenziale di Niaouli possiede buone proprietà antimicotiche che lo rendono efficace in caso di candidosi.

Antinfiammatorio + (carburi sesquiterpenici, 1,8-cineolo): l'1,8-cineolo regola le risposte immunitarie dell'organismo in caso di infiammazioni e calma le sensazioni di calore e arrossamento che ne risultano.

Antiparassitario + (1,8-cineolo, alcol monoterpenici): è un antiparassitario in grado di agire a livello intestinale (Giardia Lamblia, Ascaris lumbricoides, anchilostomi) e cutaneo (acari, pidocchi, zecche).

Espettorante e mucolitico + (1,8-cineolo): l'1,8-cineolo presente nell'olio essenziale di Niaouli attiva le ghiandole esocrine delle mucose respiratorie.

Proprietà secondarie

  • cicatrizzante
  • insettifugo
  • tonico cutaneo

Caratteristiche tecniche

Caratteristiche biochimiche

Un buon olio essenziale di Niaouli deve contenere delle percentuali di componenti comprese fra i seguenti valori di riferimento:

  • 1,8-cineolo: 45-65%
  • α-terpineolo: 3-8%
  • limonene: 5-10%
  • α-pinene: 5-15%
  • viridiflorolo: 2.5-9%

Caratteristiche fisiche

Un buon olio essenziale di Niaouli deve possedere le seguenti caratteristiche:

  • Densità a 20° C: dallo 0,904 allo 0,925
  • Indice di rifrazione a 20° C: dall'1,463 all'1,472
  • Potere rotatorio a 20° C: da -4° a +1°
  • Punto di infiammabilità: +53° C

Caratteristiche organolettiche

Come si presenta un buon olio essenziale di Niaouli?

  • Aspetto: liquido limpido e mobile
  • Colore: da incolore a giallo paglierino
  • Odore: aromatico, fresco e tipico del cineolo

Precauzioni d'uso dell'olio essenziale di Niaouli

Attenzione! L'olio essenziale di Niaouli è vietato per le donne incinte e durante l'allattamento, così come per i neonati. Assicurarsi di diluirlo in un olio vegetale per le applicazioni cutanee. Le persone asmatiche o epilettiche devono consultare un medico prima di utilizzarlo. È inoltre vietato in caso di malattie ormonodipendenti.

Chi può usarlo

Modalità d'uso

Rischi legati all'uso

Rischi esclusi

Altre precauzioni

Controindicazioni

Non utilizzare l'olio essenziale di Niaouli in caso di malattie ormonodipendenti.

Parere medico

  • Le persone asmatiche devono consultare un medico prima di utilizzare l'olio essenziale di Niaouli.
  • Anche le persone epilettiche devono consultare un medico per via dei rischi epilettogeni associati ad un eventuale sovradosaggio.
  • Le donne in gravidanza possono utilizzarlo (solo se diluito) a livello cutaneo dopo aver chiesto il parere del medico.

Applicazione cutanea

L'olio essenziale di Niaouli è irritante per la pelle. È quindi necessario diluirlo in un olio vegetale in una concentrazione del 20% (20% di olio essenziale in 80% di olio vegetale) prima di applicarlo sulla cute.

Inalazione e diffusione nell'ambiente

Queste modalità d'uso non presentano rischi per donne in gravidanza e bambini.

Componenti allergenici

L'olio essenziale di Niaouli contiene i seguenti componenti biochimici allergenici:

  • limonene (5-10%);
  • geraniolo (≤ 1%);
  • linalolo (≤ 1%).

Nota: consigliamo di testare l'olio essenziale prima dell'utilizzo (applicare due gocce nell'incavo del gomito e attendere almeno 24 ore per assicurarsi che non si verifichino reazioni allergiche).

L'articolo le è stato utile?

  

Voto medio 4.7 ( 33 voti )

Ci dispiace 🙁 !
Ha già valutato questa pagina..


Che tipo di problema ha riscontrato?








Quante stelline?

Inviato !
Grazie per la collaborazione 😊.

Ops, qualcosa è andato storto.
Riprova più tardi o contatta il nostro servizio clienti.


Prodotto aggiunto al carrello
Quantità
Totale
Ci sono 0 articoli nel cestino C'è 1 articolo nel cestino

Spese di spedizione gratuite a partire da 30€

Prodotti totali
Imballaggio
Totale spese di spedizione 
Totale
Continua gli acquisti Controlla l'ordine
In regalo