Chiudi
Carrello

Spese di spedizione gratuite a partire da 30€

Spedizione
Totale

Ordina

Utilizzo, proprietà, precauzioni d'uso

Olio essenziale di Lavanda Vera

Un olio essenziale per tutta la famiglia!

Cari genitori, se doveste scegliere un solo olio essenziale sarebbe sicuramente questo! L'olio essenziale di Lavanda Vera è molto ben tollerato sia dagli adulti che dai bambini e i neonati ed è estremamente versatile. Innanzitutto è efficacissimo contro i pruriti, qualunqua sia la zona del corpo colpita. Ha inoltre un effetto sedativo: calma i nervi, rilassa i muscoli, regola il sistema nervoso, riduce lo stato di eccitazione e concilia il sonno. È anche un efficace antidolorifico, un vero portento! Infine, è indicato anche per debellare le pulci, gli acari e le zecche. 

Nome scientifico: Lavandula officinalis L. o angustifolia P. Miller o vera
Parte distillata: sommità fiorite

In questa guida completa troverete tutte le informazioni sulle applicazioni più frequenti dell'olio essenziale di Lavanda vera, le sue diverse proprietà terapeutiche e le precauzioni da prendere per utilizzarlo.

La storia della Lavanda Vera

Una storia d'amore che nasce in Provenza

Questa bella pianta fiorita si sviluppa in cespugli folti dotati ciascuno di una decina di piccoli rami robusti e sprigiona un odore particolarmente piacevole. In Provenza la lavanda viene utilizzata da centinaia di anni, riposta negli armadi per allontanare le falene, ma anche aggiunta al miele e in cucina per conferire un delicato profumo di fiori. Insomma, è davvero parte integrante della vita degli abitanti del sud della Francia.


Sin dai primi secoli dopo Cristo, e ancor più nel Medioevo, numerosi agricoltori si sono insediati nella Francia meridionale, attratti da un cielo blu intenso e un sole caldo e dorato. La scoperta delle virtù curative della lavanda e il suo delizioso profumo hanno in seguito fatto sì che si diffondesse in tutta Europa. Elisir, profumi, sacchetti: la lavanda viene preparata con amore in Provenza e viaggia in lungo e in largo nel continente. Al giorno d'oggi si contano circa 2000 aziende a gestione familiare, fiere del loro savoir-faire.

Dolcezza in ogni dove

La lavanda viene utilizzata da secoli in cucina e aromaterapia per le sue preziose virtù, e presenta il vantaggio di poter essere raccolta in grandi quantità e conservata per diversi mesi.


I Romani la coltivavano e la utilizzavano per profumare l'acqua nelle vasche da bagno e il bucato, nel Medioevo diventa protagonista indiscussa nella preparazione di profumi ed elisir e la sua fragranza continua a deliziarci ancora oggi. È infatti molto semplice trovarla in commercio: sacchetti di fiori, oli essenziali, essenze, dolci, biscotti, miele, caramelle, saponette sono solo alcuni dei prodotti a base di lavanda!

L'alba: il momento ideale per raccogliere la lavanda

La coltivazione di un campo di lavanda può protrarsi per diversi decenni e in generale una pianta raggiunge il massimo del suo splendore intorno al quarto anno. La stagione migliore per la raccolta è l'estate, al momento della fioritura, tra fine giugno e agosto; il momento migliore della giornata è invece la mattina presto, quando la rugiada bagna ancora delicatamente le piante e prima che il sole sia troppo caldo: in questo modo i fiori conserveranno intatta la loro fragranza.


Il miglior strumento per la raccolta è la cesoia, poiché permette di tagliare gli steli in modo regolare, ottimizzando così la ricrescita della pianta. La lavanda cresce bene nelle zone ben soleggiate su terreni rocciosi, ma si adatta anche ai giardini con terreni di buona qualità. È necessario potarla annualmente in autunno dopo la fioritura, in modo tale che conservi la sua forma tipicamente compatta.

Dopo il raccolto la lavanda fresca può essere conservata in frigorifero per qualche giorno, avvolta in un po' di carta assorbente inumidita, oppure lasciarla seccare in un ambiente secco e ben ventilato, lasciando il gambo lungo circa 30 cm e stendendolo su un piano.

L'olio essenziale di Lavanda Vera è ottimo in caso di...

Agitazione, eccitazione
Inalazione: fare dei respiri lenti e profondi direttamente dal flacone e ripetere per il numero di volte necessarie.

Prurito, irritazioni cutanee
Applicazione cutanea: 2 gocce di olio essenziale puro sulla zona colpita, ripetere per il numero di volte necessarie.

Dolori ed emicrania, bambini sotto i 6 anni
Applicazione cutanea: applicare 2-3 gocce di olio essenziale puro sulla zona dolorante e massaggiare delicatamente, facendo attenzione ad evitare il contatto con gli occhi.

Ferite
Applicazione cutanea: versare 2-3 gocce di olio essenziale puro sulla ferita fino a cicatrizzazione.

Scheda tecnica

Proprietà principali

Antispastico +++: l'olio essenziale di Lavanda Vera è un valido aiuto contro gli spasmi muscolari dell' apparato digerente e di quello respiratorio: calma le contrazioni involontarie dei muscoli grazie all'azione di linalolo, terpinene-4-olo e acetato di linalile.

Calmante, sedativo +++: l'acetato di linalile e il linalolo contenuti in quest’olio essenziale aiutano a mantenere alto il livello di attenzione e concentrazione, a gestire lo stress e favoriscono un sonno ristoratore.

Vasodilatatore et ipotensivo +++: l'olio essenziale di Lavanda Vera contiene esteri monoterpenici e linalolo, molecole in grado di ridurre considerevolmente i problemi di natura cardiovascolare e in particolar modo i problemi di bradicardia.

Carminativo ++: l'olio essenziale di Lavanda Vera stimola l'evacuazione di gas e calma gli spasmi intestinali grazie alla presenza di esteri monoterpenici.

Antinfettivo et antimicotico ++: l'olio essenziale di Lavanda Vera possiede proprietà fungicide e fungistatiche, ovvero è in grado di distruggere i funghi e di impedirne la proliferazione attraverso l'azione del linalolo.

Antiprotozoario, antiparassitario ++: gli alcol monoterpenici presenti nell'olio essenziale di Lavanda Vera sono in grado di prevenire le infezioni vaginali agendo sul Trichomonas vaginalis. Essi agiscono inoltre contro pidocchi e zecche, uccidendoli.

Cicatrizzante +: i carburi sesquiterpenici e il linalolo che compongono questo olio essenziale possiedono proprietà rigeneranti per la cute.

Proprietà secondarie

  • anestetico locale
  • antinfiammatorio
  • antispastico muscolotropo

Caratteristiche tecniche

Caratteristiche biochimiche

Un buon olio essenziale di Lavanda Vera deve contenere delle percentuali di componenti comprese fra i seguenti valori di riferimento:

  • linalolo: 20-48%
  • acetato di linalile: 25-48%
  • ß-cariofillene: ≤6%
Caratteristiche fisiche

Un buon olio essenziale di Lavanda Vera deve possedere le seguenti caratteristiche fisiche:

  • Densità a 20° C: dallo 0,880 allo 0,892
  • Indice di rifrazione a 20° C: dall'1,450 all'1,464
  • Potere rotatorio a 20° C: da -12° a -7°
  • Punto di infiammabilità: +71° C
Caratteristiche organolettiche

Come si presenta un buon olio di Lavanda Vera?

  • Aspetto: liquido mobile e limpido
  • Colore: da giallino a giallo-arancio
  • Odore: campestre, floreale ed erbaceo

Precauzioni d'uso

L'olio essenziale di Lavanda Vera non presenta alcun rischio noto per la salute. Ѐ ben tollerato anche dai neonati e può essere utilizzato puro, attraverso tutte le vie di somministrazione possibili. Contiene tuttavia quantità considerevoli di linalolo, un componente allergenico al quale le persone sensibili devono prestare attenzione. Ѐ controindicato nelle persone affette da gravi patologie cardiovascolari. Consigliamo infine alle persone asmatiche di chiedere il parere di un medico prima dell'utilizzo.

Chi può usarlo

Modalità d'uso

Rischi legati all'uso

Quest'olio non presenta rischi noti per la salute.

Rischi esclusi

Altre precauzioni

Controindicazioni

Questo olio essenziale è da evitare in caso di patologie cardiovascolari gravi.

Parere medico
  • Le persone asmatiche devono chiedere il parere del proprio medico prima dell'utilizzo.
  • Nonostante le sue proprietà calmanti, se utilizzato in forti dosi, l'olio essenziale di lavanda vera può sortire gli effetti contrari: stati di nervosismo e insonnia.
Applicazione cutanea

Utilizzare l'olio essenziale diluito in un olio vegetale in una concentrazione al 20% (20% di olio essenziale in 80% di olio vegetale) sui bambini fino ai 3 mesi e in caso di cute particolarmente sensibile.

Attenzione!

Prestare attenzione a non confondere l'olio essenziale di Lavanda Vera con quello di Lavanda Spica: le percentuali di componenti biochimiche e le restrizioni nell'utilizzo sono completamente diverse!

Componenti allergenici

L'olio essenziale di Lavanda Vera contiene i seguenti componenti biochimici allergenici:

  • linalolo (20 à 48%) ;
  • geraniolo (≤1,5%) ;
  • limonene (≤1%) ;
  • cumarina (≤0,2%).

Nota: consigliamo di testare l'olio essenziale prima dell'utilizzo (applicare due gocce nell'incavo del gomito e attendere almeno 24 ore per assicurarsi che non si verifichino reazioni allergiche).

L'articolo le è stato utile?

  

Voto medio 4.7 ( 20 voti )

Ci dispiace 🙁 !
Ha già valutato questa pagina..


Che tipo di problema ha riscontrato?








Quante stelline?

Inviato !
Grazie per la collaborazione 😊.

Ops, qualcosa è andato storto.
Riprova più tardi o contatta il nostro servizio clienti.


Prodotto aggiunto al carrello
Quantità
Totale
Ci sono 0 articoli nel cestino C'è 1 articolo nel cestino

Spese di spedizione gratuite a partire da 30€

Prodotti totali
Imballaggio
Totale spese di spedizione 
Totale
Continua gli acquisti Controlla l'ordine
In regalo