Chiudi
Carrello

Spese di spedizione gratuite a partire da 30€

Spedizione
Totale

Ordina

Quali oli essenziali utilizzare contro l'influenza?

Combattere i sintomi dell'influenza con l'aromaterapia? Niente di più semplice!

L'influenza è una malattia molto contagiosa provocata da un virus che cambia continuamente, ragion per cui i più sfortunati si ammalano tutti gli anni. Il virus dura dai 3 ai 7 giorni e attacca prima di tutto l'apparato respiratorio ma può manifestarsi anche in altre parti dell'organismo. I primi sintomi sono brividi, dolori muscolari, spossatezza, mal di testa, mal di gola e febbre. Ad essi possono seguire la tosse secca, il naso che cola e spesso, nei bambini, la gastroenterite virale. 
Alcuni oli essenziali possiedono forti proprietà antivirali, ed insieme ad altri che agiscono in modo mirato sui sintomi influenzali vi aiuteranno a liberarvi del virus.

La sinergia per gli adulti e i bambini dai 6 anni in su

Per combattere i sintomi dell'influenza, versate in un flacone vuoto:

  • 60 gocce di olio essenziale di Ravintsara
  • 40 gocce di olio essenziale di Eucalipto Radiata
  • 20 gocce di olio essenziale di Lauro Nobile
  • 40 gocce di olio essenziale di Abete Nero
Applicate 3 gocce di sinergia sul torace e 3 sulla parte superiore della schiena.
Ripetete l'operazione 6 volte al giorno per 2-3 giorni.
Perché proprio questi oli essenziali?

1 - Il Ravintsara stimola i globuli bianchi e combatte il virus

Per questa sinergia: 60 gocce.

L'olio essenziale di Ravintsara è l'antivirale per eccellenza. Contiene infatti una grande quantità di α-terpineolo e 1,8-cineolo, un alcol monoterpenico e un ossido terpenico dalla nota azione antivirale, che insieme vedono aumentare la loro efficacia contro i virus e in particolare contro quello dell'influenza.

Quest'olio essenziale stimola inoltre le ghiandole surrenali, rafforzando così le difese immunitarie. Le ghiandole surrenali sono ghiandole situate in corrispondenza dei reni, e
secernono numerose molecole necessarie al corretto funzionamento dell'organismo. Quando sono sottoposte a uno stress eccessivo, rilasciano una grande quantità di cortisolo, un ormone che inibisce parzialmente l'azione del sistema immunitario, indebolendolo e provocando una sensazione di stanchezza. Perciò è molto importante che le ghiandole surrenali siano stimolate in maniera adeguatae che funzionino correttamente. In questo modo si rafforzano le difese immunitarie, che possono quindi combattere il virus e le infezioni che potrebbero infiltrarsi nell'organismo approfittando della stanchezza indotta dall'influenza.

L'1,8-cinéole, svolge anche un'azione espettorante e mucolitica poiché è in grado di stimolare le ghiandole mucose. In altre parole, contribuisce alla fluidificazione e all'espulsione del muco dalla trachea e dai bronchi, liberando le vie respiratorie, una proprietà fondamentale considerato che l'influenza colpisce prima di tutto l'apparato respiratorio.

Ravintsara
Abete Nero

2 - L'Abete Nero per ridurre l'infiammazione e rimettersi in sesto

Per questa sinergia: 40 gocce.

L'olio essenziale di Abete Nero svolge un ruolo fondamentale nella sinergia. Tra i suoi componenti vi è infatti l'acetato di bornile, noto per la sua azione analgesica sul sistema nervoso. Questa molecola interviene anche sulla serie di reazioni che provocano le infiammazioni, attenuandole e alleviando i dolori associati allo stato influenzale.

L'Abete Nero è anche un ottimo tonico grazie al suo contenuto di terpeni. Attraverso la sua azione similcortisonica, interviene sull'asse ipotalamo-ipofisi-surrene, che modula diversi processi all'interno dell'organismo, e il cui malfunzionamento può indurre la sensazione di stanchezza tipica dell'influenza. 
Quest'olio essenziale consente quindi di stimolare diverse funzioni dell'organismo per accelerare la guarigione dall'influenza.

3 - L'olio essenziale di Lauro Nobile contro il mal di testa

Per questa sinergia: 20 gocce.

L'olio essenziale di Lauro Nobile contiene eugenolo e metil-eugenolo, molecole dalla potente azione antinevralgica che contribuiscono ad alleviare i dolori provocati da un disturbo nervoso. Dato che il mal di testa associato all'influenza è appunto un sintomo di origine nervosa, quest'olio essenziale consente di combatterlo in modo efficace.

Inoltre, grazie al suo contenuto di α-pinene e 1,8-cineolo, il Lauro Nobile possiede anche proprietà antivirali, espettoranti e mucolitiche, come altri oli essenziali della sinergia. Il virus dell'influenza non avrà più scampo!

Lauro Nobile
Eucalipto Radiata

4 - L'olio essenziale di Eucalipto Radiata calma la tosse

Per questa sinergia: 40 gocce.

L'olio essenziale di Eucalipto Radiata è fondamentale nella sinergia poiché è in grado di controllare gli spasmi dei muscoli respiratori che causano la tosse. Questa proprietà deriva dall'azione congiunta dell'acetato di terpenile, antispastico generale, e dell'1,8-cineolo, che inibisce le contrazioni del muscolo tracheal provocate dall'acetilcolina. In questo modo uno dei sintomi principali dell'influenza viene notevolemente attenuato. 

Inoltre, grazie al suo contenuto di molecole diverse ma dalle proprietà similia quelle del Ravintsara, l'Eucalipto Radiata ne potenzia l'azione espettorante e mucolitica e quella antivirale.
per farla breve, l'olio essenziale di Eucalipto Radiata è indispensabile per combattere l'influenza.

Precauzioni d'uso

CHI PUÒ USARE QUESTA SINERGIA?

SÌ. Adulti, bambini dai 6 anni in su.
NO. Donne durante la gravidanza e l'allattamento, bambini al di sotto dei 6 anni.

Rischi particolari *

In caso di sovradosaggio, la sinergia può presentare un rischio epilettogeno per chi soffre di epilessia.
Si raccomanda inoltre di effettuare il test allergico descritto sul nostro sito prima dell'uso.

Precauzioni valide per la posologia indicata in questa guida. In caso di dubbi, consultare un medico e il nostro team di esperti.

Sinergia per i bambini (dai 3 anni in su) e le future mamme (dopo il primo trimestre)

Gli oli essenziali per curare i soggetti più delicati

L'influenza è una malattia molto contagiosa che colpisce moltissime persone in inverno. Dato che il virus che la causa riesce ad effettuare continue mutazioni, l'organismo ha difficoltà ad immunizzarsi, ragion per cui molte persone si ammalano tutti gli anni. L'influenza coinvolge innanzitutto le vie respiratorie,  e tra i sintomi vi sono starnuti, mal di gola e tosse, ma anche brividi, indolenzimento muscolare e spossatezza. Quando colpisce le donne durante la gravidanza e i bambini va tenuta sotto controllo, ed è sempre meglio consultare un medico per individuarne le cause con esattezza.
In aggiunta, si possono combattere i sintomi con gli oli essenziali.

Ecco quindi una sinergia dalle proprietà antivirali, analgesiche e antinfiammatorie adatta ai soggetti più sensibili, per eliminare i sintomi dell'influenza in un lampo!

Gli oli da mescolare

Per preparare la sinergia, versate in un flacone vuoto:

  • 30 gocce di olio essenziale di Ravintsara
  • 20 gocce di olio essenziale di Eucalipto Radiata
  • 6 gocce di olio essenziale di Inula Odorosa
  • 140 gocce di olio vegetale di Nocciola

Tappate bene la boccetta, mescolate fino a ottenere una miscela omogenea ed incollate l'etichetta. Ecco fatto, la sinergia è pronta!

Come utilizzare la sinergia

Per le donne dopo il terzo mese di gravidanza: applicare 15 gocce di sinergia sul torace, 5 volte al giorno per 3 giorni.

Per i bambini dai 3 anni in su: applicare 8 gocce di sinergia dividendole tra il torace e la parte superiore della schiena, 3 volte al giorno per 3 giorni.

Perché proprio questi oli essenziali?

1 - Il Ravintsara non può mancare

Per questa sinergia: 30 gocce.

Il Ravintsara è un olio essenziale molto efficace contro i virus e allo stesso tempo adatto ad essere usato sui bambini e durante la gravidanza. Agisce in particolar modo sul virus dell'influenza grazie all'azione congiunta dell'α-terpineolo e dell'1,8-cineolo.
La sua efficacia contro il virus è accresciuta dalla sua azione stimolante sul sistema immunitario.
La sensazione di stanchezza che si prova in caso di influenza è dovuta allo stress elevato a cui è sottoposto l'organismo, che può essere causato da diversi fattori. Indipendentemente da questi fattori, comunque, il ruolo chiave lo svolgono le ghiandole surrenali. Queste ghiandole, situate sopra i reni, intervengono in diversi processi necessari al mantenimento della salute dell'organismo. In caso di violente infezioni come l'influenza esse producono una quantità eccessiva di cortisolo, un ormone che fa aumentare la glicemia e fornisce energia, ma allo stesso tempo inibisce l'azione dei linfociti B, responsabili della produzione di anticorpi. Un eccesso di cortisolo contribuisce quindi ad indebolire l'organismo e ad aumentare la sensazione di stanchezza. Stimolando le ghiandole surrenali, il Ravintsara previene l'eccessivo rilascio di cortisolo e l'indebolimento del sistema immunitario.

L'1,8-cineolo agisce anche sulle vie respiratorie favorendo la fluidificazione e l'espulsione del muco dalla trachea e dai bronchi. L'insieme di queste proprietà rende l'olio essenziale di Ravintsara un ottimo alleato contro i sintomi dell'influenza.

Ravintsara
Inula Odorosa

2- L'olio essenziale di Inula Odorosa, antinfiammatorio e decongestionante

Per questa sinergia: 6 gocce.

L'olio essenziale di Inula Odorosa è davvero unico ed efficace contro l'influenza. Il suo componente principale è l'acetato di bornile, un estere dagli effetti analgesici e antinfiammatori, che si rivelano molto utili contro i dolori e l'infiammazione delle vie respiratorie associati all'influenza.

Più precisamente, l'acetato di bornile regola la secrezione di monossido di azoto e delle prostaglanfdine E2, molecole coinvolte nel processo infiammatorio. In questo modo l'infiammazione provocata dall'infezione viene notevolmente ridotta.

L'Inula Odorante è nota anche e soprattutto per la sua azione decongestionante sulle vie respiratorie, che si unisce a quella del Ravintsara aumentandone l'efficacia.
È proprio in virtù di questo connubio di proprietà analgesiche, antinfiammatorie e decongestionanti che quest'olio essenziale è fondamentale nella sinergia.

3 - L'Eucalipto Radiata contro la tosse

Per questa sinergia: 20 gocce.

L'olio essenziale di Eucalipto Radiata contiene 1,8-cineolo proprio come quello di Ravintsara, accentuando i benefici della sinergia contro l'influenza.

Ma il vero motivo per cui non si può rinunciare a quest'olio essenziale è il fatto che è molto efficace contro la tosse e allo stesso tempo adatto anche a soggetti delicati come i bambini o le donne incinte.  Più precisamente, l'acetato di terpenile in esso contenuto controlla gli spasmi dei muscoli respiratori responsabili della tosse. L'1,8-cineolo, invece, inibisce le contrazioni del muscolo tracheale provocate dall'acetilcolina.

Eucalipto Radiata
Nocciola

4 - L'olio vegetale di Nocciola come vettore per gli oli essenziali

Per questa sinergia: 140 gocce.

Dato che l'organismo è più fragile durante la gravidanza e l'infanzia, è meglio diluire gli oli essenziali in un olio vegetale blando. Il più adatto in questo caso è l’olio vegetale di Nocciola. Grazie alla sua composizione ricca di acidi grassi nutre e ammorbidisce la pelle rafforzando la barriera cutanea, ma soprattutto facilita l'assorbimento dei principi attivi degli oli essenziali, contribuendo quindi ad accelerare la guarigione.

Precauzioni d'uso

CHI PUÒ USARE QUESTA SINERGIA?

SÌ. Donne dopo il primo trimestre di gravidanza e durante l'allattamento, bambini dai 3 anni in su.
NO. Donne prima del terzo mese di gravidanza, bambini al di sotto dei 3 anni.

Rischi particolari *

Si consiglia vivamente di consultare un medico in caso di febbre. La sinergia può causare un'espettorazione abbondante a causa della potente azione decongestionante sulle vie respiratorie. Chi soffre d'asma o epilessia deve consultare un medico prima di usare la sinergia.
Si raccomanda inoltre di effettuare il test allergico descritto sul nostro sito prima dell'uso.

Precauzioni valide per la posologia indicata in questa guida. In caso di dubbi, consultare un medico e il nostro team di esperti.

L'influenza e i rischi per le future mamme e i bambini

Donne incinte

Il virus dell'influenza si diffonde rapidamente e cambia continuamente, perciò riesce a sfuggire ai vaccini scatenando delle vere e proprie epidemie. Chi ha un sistema immunitario perfettamente efficiente di solito guarisce nel giro di una settimana e non viene tormentato troppo a lungo da tosse, mal di gola, raffreddore ecc.
Quando però l'organismo è più fragile, come ad esempio durante la gravidanza, l'influenza non va sottovalutata.

Durante la gravidanza il rischio di contrarre l'influenza non è maggiore del solito; quello che aumenta è il rischio di complicazioni poiché il funzionamento del sistema immunitario è alterato.

L'influenza è un pericolo per il bambino?

No! Il virus dell'influenza in sé non mette in pericolo la salute del bambino, ma bisogna fare molta attenzione alla febbre alta, che può provocare contrazioni e indurre un parto prematuro. Si tratta di casi molto rari, ma comunque pericolosi. Perciò al primo segnale di febbre è sempre meglio consultare un medico.

Bambini

Di anno in anno i sintomi dell'influenza cambiano: possono essere più o meno gravi e provocare delle complicazioni in alcuni soggetti. I bambini sono più a rischio di ammalarsi e guariscono più lentamente degli adulti in buona salute.

Sintomi

A volte i bambini piccoli non sanno descrivere con precisione il dolore e indicare quale parte del corpo gli fa male. Perciò, durante le epidemie di influenza, tenete d'occhio i vostri figli e verificate che non presentino i seguenti sintomi: stanchezza, inappetenza, dolori muscolari, brividi, mal di testa, sonnolenza, tosse secca, naso chiuso o che cola, febbre che scende e risale bruscamente, nausea, vomito, diarrea. Se individuate uno di questi sintomi, consultate rapidamente un medico.

Possibili complicazioni

Chi gode di buona salute guarisce abbastanza facilmente dall'influenza; lo stato influenzale vero e proprio dura dai 5 giorni a una settimana, mentre per ristabilirsi completamente possono passare anche due settimane. I bambini hanno un sistema immunitario meno forte, per cui l'influenza li debilita maggiormente e può causare l'insorgenza di malattie più gravi come un'infezione della gola e delle corde vocali, la polmonite, la bronchiolite o l'otite acuta.

Consigli pratici

Il segreto contro l'influenza è bere molto: il virus infatti disidrata il corpo e rende la gola secca e in queste condizioni si sviluppa meglio. Bisogna quindi cercare di mantenere l'organismo dei bambini sempre idratato e fargli mangiare molte minestre in brodo. Un alimentazione ricca di liquidi consente anche di aggirare i problemi di deglutizione in caso di influenza. Anche il riposo è molto importante: un numero adeguato di ore di sonno è fondamentale perché l'organismo recuperi tutte le energie.

Influenza: sintomi e fasi

Le varie manifestazioni

I sintomi dell'influenza si manifestano entro tre giorni dal contagio, solitamente in modo piuttosto brusco: all'improvviso, ci si sente male! I più frequenti sono la febbre, il mal di gola, la tosse secca, il naso che cola, l'indolenzimento muscolare, la stanchezza, ma ce ne sono altri più rari e più pericolosi a lungo termine, come il vomito e la diarrea. In questi casi si parla di "forma complicata".

Un virus difficile da individuare

Dato che molte malattie stagionali presentano gli stessi sintomi, e benché di solito quelli legati all'influenza siano più intensi e durino di più, per essere davvero sicuri si possono fare delle analisi: basta un tampone per capire se si tratta di influenza o no.
I sintomi dell'influenza possono coesistere e manifestarsi progressivamente, diventando un bel fastidio per la vostra vita quotidiana!

Le fasi della malattia

I sintomi dell'influenza non si manifestano subito. Il virus ha infatti un periodo di incubazione di 2-5 giorni, durante il quale rimane latente. Dopo questa fase la malattia insorge bruscamente con febbre che può arrivare a 40°C, ed è in questo momento che si manifestano i sintomi. Tra i più comuni vi sono brividi, mal di testa, indolenzimento muscolare, mal di schiena, tosse secca e naso chiuso.

In seguito inizia la fase di guarigione, che dura da 3 a 5 giorni ed è caratterizzata da una sensazione generale di stanchezza. La febbre di solito scende il quarto giorno, ma questo non vuol dire che sia sparita del tutto; risale infatti il quinto e il sesto giorno.

Se non vi sono particolari complicazioni, la guarigione è abbastanza rapida. Il periodo di convalescenza è un po' più lungo: dura 10-15 giorni. I soggetti più sensibili sono a rischio di complicazioni come la polmonite, la sinusite e l'otite.
La diagnosi di influenza sui bambini è più difficile, poiché i sintomi sono diversi: i più comuni sono sonnolenza e problemi digestivi.

Quando consultare il medico?

Per i soggetti più sensibili, come gli anziani, le donne incinte e i bambini, l'influenza può essere pericolosa ed è quindi opportuno consultare immediatamente un medico. Chi gode di buona salute, invece, di solito non mostra più sintomi dopo 5-7 giorni e guarisce completamente dopo circa due settimane. In condizioni normali, quindi, non c'è bisogno di andare dal medico, basta prendere un po' di paracetamolo, mettersi a letto e bere molto; come abbiamo già visto, un organismo idratato e riposato guarisce più facilmente.
Le cose cambiano in presenza di altri sintomi: in caso di affanno, respirazione difficile e respiro sibilante, non perdete altro tempo e consultare un medico. Stesso discorso per chi soffre di malattie croniche come l'asma: in caso di influenza, una telefonata al medico è obbligatoria!

L'articolo le è stato utile?

  

Voto medio 4.4 ( 11 voti )

Ci dispiace 🙁 !
Ha già valutato questa pagina..


Che tipo di problema ha riscontrato?








Quante stelline?

Inviato !
Grazie per la collaborazione 😊.

Ops, qualcosa è andato storto.
Riprova più tardi o contatta il nostro servizio clienti.


Prodotto aggiunto al carrello
Quantità
Totale
Ci sono 0 articoli nel cestino C'è 1 articolo nel cestino

Spese di spedizione gratuite a partire da 30€

Prodotti totali
Imballaggio
Totale spese di spedizione 
Totale
Continua gli acquisti Controlla l'ordine
In regalo